data ultima modifica: 30/12/2020

FAQ – Domande frequenti

Cos’è SPID

Cos’è il Sistema Pubblico di Identità Digitale?

SPID è l’identità digitale pubblica composta da una coppia di credenziali (username e password), strettamente personali, con cui accedi ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti. Semplice e sicuro, puoi utilizzarlo da qualsiasi dispositivo: computer, tablet e smartphone; ogni volta che, su un sito o un’app di servizi, trovi il pulsante “Entra con SPID”.

Quali documenti mi servono?

Per ottenere SPID hai bisogno di un documento di riconoscimento italiano (carta di identità, passaporto, patente) in corso di validità e la tessera sanitaria o il tesserino del codice fiscale (oppure i rispettivi certificati di attribuzione), la tua e-mail e un cellulare ad uso personale.
SPID è strettamente personale, pertanto per ogni identità SPID intestata a persona diversa bisogna utilizzare un numero di telefono e indirizzo e-mail differente.
Non è necessario che l’indirizzo e-mail e il numero di cellulare siano intestati alla stessa persona richiedente SPID ma devono rappresentare, anche per le verifiche di sicurezza, strumenti di utilizzo personale.

A chi mi devo rivolgere per ottenere SPID?

Per ottenere le tue credenziali SPID devi rivolgerti a uno dei gestori di identità accreditati da AgID (Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim o Lepida). Questi soggetti (detti identity provider) ti offrono diverse modalità per richiedere e ottenere SPID. Puoi scegliere quella più adatta alle tue esigenze. Tutte le informazioni su dove e come chiedere le tue credenziali SPID sono alla pagina Richiedi SPID.

SPID è gratuito?

L’utilizzo di SPID è gratuito, ma puoi attivarlo scegliendo tra modalità gratuite o a pagamento, descritte alla pagina Richiedi SPID. Una volta ottenuto, nessun costo o canone ti verrà richiesto.

Come vengono trattati i miei dati personali?

I dati personali che comunicherai i gestori di identità non verranno utilizzati a scopo commerciale.
Gli Identity Provider non possono utilizzare i dati personali dell’utente né cederli a terze parti senza autorizzazione da parte dell’utente stesso. Al momento della registrazione dovranno essere esplicitamente distinti i dati necessari all’ottenimento dell’identità digitale SPID dalle ulteriori informazioni - non obbligatorie - che il gestore di identità potrà eventualmente richiedere. La tua privacy è garantita e il rispetto delle regole di trattamento dei dati è vigilato da AgID e dal Garante per la protezione dei dati personali.

Quali sono le differenze tra i tre livelli sicurezza?

Il primo livello permette di accedere ai servizi online attraverso le credenziali SPID nome utente e password).
Il secondo livello – necessario per servizi che richiedono un grado di sicurezza maggiore - permette l’accesso attraverso le credenziali SPID e la generazione di un codice temporaneo di accesso OTP (one time password) o l'uso di un'app fruibile attraverso un dispositivo, come ad esempio uno smartphone.
Il terzo livello prevede, oltre alle credenziali SPID, l’utilizzo di ulteriori soluzioni di sicurezza e di eventuali dispositivi fisici (es. smart card) che vengono erogati dal gestore dell’identità.

Chi può richiedere SPID

Chi può richiedere SPID?

Tutti i cittadini maggiorenni, in possesso di un documento italiano in corso di validità, possono attivare SPID rivolgendosi ad uno dei gestori dell’identità digitale riconosciuti da AgID e scegliendo tra diverse modalità di riconoscimento. Per ottenere SPID, rivolgiti a uno dei gestori di identità accreditati da AgID.

Risiedo all’estero, come posso ottenere SPID?

Devi essere in possesso di un documento di riconoscimento italiano (carta di identità, passaporto, patente) in corso di validità e del tesserino del codice fiscale, di una e-mail e un cellulare ad uso personale.
Sul sito dell’Agenzia per le Entrate puoi verificare la procedura idonea per ottenere il codice fiscale.
Puoi rivolgerti ad uno dei nove gestori di identità digitale accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale. Trovi tutte le procedure di attivazione alla pagina Richiedi SPID sono riconoscibili dall'icona EU Unione Europea o mondo mondo e reperibili alla pagina Richiedi SPID insieme a tutte le informazioni sulle diverse modalità di riconoscimento.

Sono uno straniero che si trova in italia, come posso ottenere SPID?

Devi essere in possesso di un documento di riconoscimento italiano (come ad esempio la carta di identità) in corso di validità e del tesserino del codice fiscale, un'e-mail e un cellulare ad uso personale.
Se sei in possesso di un permesso di soggiorno, puoi richiedere la carta di identità italiana e presentarla durante la fase di richiesta di attivazione di SPID. Sul sito dell’Agenzia per le Entrate puoi verificare la procedura idonea per ottenere il codice fiscale.
Puoi rivolgerti ad uno dei nove gestori di identità digitale accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale. Trovi tutte le procedure di attivazione alla pagina Richiedi SPID sono riconoscibili dall'icona EU Unione Europea o mondo mondo e reperibili alla pagina Richiedi SPID insieme a tutte le informazioni sulle diverse modalità di riconoscimento.

Una società può ottenere SPID?

Il responsabile legale di un’organizzazione (società, ente, impresa, ecc.) della società può richiedere e utilizzare la propria identità digitale per accedere ai servizi online. A tale scopo è anche possibile dotare i propri dipendenti di identità digitali per uso professionale della persona giuridica.

Come attivare SPID

Cosa devo fare per ottenere SPID?

Puoi rivolgerti ad uno dei 9 gestori di identità digitale accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale e reperibili alla pagina Richiedi SPID insieme a tutte le informazioni sulle diverse modalità di riconoscimento attive: - di persona presso gli uffici dei gestori di identità digitale (identity provider);
- via webcam con operatore messo a disposizione dal provider o con un selfie audio-video insieme al versamento di un bonifico bancario;
- con Carta d'Identità Elettronica (CIE) o un passaporto elettronico, identificandosi attraverso le app dei gestori scaricabili dagli store;
- con CIE, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) - è possibile usare anche la tessera sanitaria; - con firma digitale con l’ausilio di un lettore (ad esempio la smart card) e del relativo pin.
Esistono modalità di attivazione gratuite o a pagamento che è bene conoscere prima di scegliere il gestore. Una volta ottenuto, l’utilizzo di SPID per il cittadino è gratuito: nessun costo o canone ti verrà richiesto.

Posso attivare l’identità per un mio parente?

SPID è strettamente personale, pertanto per ogni identità SPID intestata a persona diversa bisogna utilizzare un numero di telefono e indirizzo e-mail differente.
Non è necessario che l’indirizzo e-mail e il numero di cellulare siano intestati alla stessa persona richiedente SPID ma devono rappresentare, anche per le verifiche di sicurezza, strumenti di utilizzo personale. Inoltre, esiste la possibilità di richiedere SPID online e di assistere la persona interessata ad identificarsi tramite una delle modalità messe a disposizione dai gestori di identità.
Puoi richiedere più di una identità digitale – anche con diversi livelli di sicurezza – rivolgendosi a differenti gestori di identità digitale.

Ci sono differenze fra i soggetti a cui posso richiedere SPID?

Le credenziali SPID rilasciate da Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim e Lepida sono uguali. Puoi scegliere liberamente il soggetto che ti permette di completare la procedura di registrazione in maniera per te più semplice: tutte le informazioni sono alla pagina Richiedi SPID.

In futuro potranno esserci altri gestori di identità?

Sì, qualunque soggetto in possesso dei requisiti previsti dalle norme può fare richiesta di accreditamento all’Agenzia per l’Italia Digitale.

Come gestire la mia identità digitale

Ho perso le mie credenziali SPID, cosa devo fare per recuperarle?

Non è un problema, è sempre possibile recuperare le credenziali.

- Se hai richiesto SPID a Aruba segui la procedura di recupero qui: http://guide.pec.it/spid/recupero-dati/procedure-di-recupero-dati-smarriti.aspx
- Se hai richiesto SPID a Infocert segui la procedura di recupero qui: https://my.infocert.it/selfcare/#/recoveryPin
- Se hai richiesto SPID a Namirial segui la procedura di recupero qui: https://portale.namirialtsp.com/private/user/spid_reset.php
- Se hai richiesto SPID a Intesa segui la procedura di recupero qui: https://spid.intesa.it/area-privata/forgot-password.aspx
- Se hai richiesto SPID a Poste segui la procedura di recupero qui: https://posteid.poste.it/recuperocredenziali.shtml
- Se hai richiesto SPID a Register segui la procedura di recupero qui:
(username dimenticata) https://spid.register.it/selfcare/recovery/username
(password dimenticata) https://spid.register.it/selfcare/recovery/password
- Se hai richiesto SPID a Sielte segui la procedura di recupero qui:
password dimenticata) https://myid.sieltecloud.it/profile/recovery/forgotPassword
- Se hai richiesto SPID a Tim segui la procedura di recupero qui:
(username dimenticata) https://login.id.tim.it/mps/fu.php
(password dimenticata) https://login.id.tim.it/mps/fp.php
- Se hai richiesto SPID a Lepida segui la procedura di recupero qui: https://id.lepida.it/idm/app/recupero_credenziali.jsp

Posso annullare la richiesta dell’identità ad un identity provider e sceglierne un altro?

Sì, in ogni momento puoi annullare la procedura di registrazione avviata con ciascun gestore d’identità senza alcun tipo di obbligo o conseguenza. Per avere indicazioni specifiche sulla procedura da seguire puoi contattare i singoli gestori di identità. In ogni caso, puoi richiedere la tua identità digitale a un altro gestore di identità anche senza aspettare l’annullamento della registrazione precedente.

Posso avere più di una identità digitale?

Sì, puoi richiedere più di una identità digitale – anche con diversi livelli di sicurezza – con l’opportunità di rivolgersi a differenti gestori di identità digitale.

Il riconoscimento presso gli uffici pubblici

Cos’è un RAO (Registration Authority Officer)?

Il Responsabile della verifica dell’identità - Registration Authority Office RAO - è la pubblica amministrazione che può verificare di persona presso i suoi uffici la tua identità personale, per consentirti di attivare SPID. Scopri le amministrazioni già attive.

Posso effettuare il riconoscimento SPID presso le pubbliche amministrazioni?

Sì. Diverse amministrazioni stanno abilitando i propri uffici per poter verificare la tua identità personale e consentirti di ottenere SPID. Dopo la verifica riceverai via e-mail un file (denominato pacchetto di attivazione) che potrai usare online per completare il riconoscimento ed ottenere SPID, scegliendo uno tra gli identity provider che hanno aderito alla nuova modalità.

Ho effettuato il riconoscimento presso una PA e ho ricevuto una mail con il pacchetto di attivazione. Cosa è e cosa devo fare?

Il pacchetto di attivazione è un file protetto che contiene i dati personali che hai fornito durante il riconoscimento di persona, presso una delle amministrazioni attive e aderenti al modello RAO pubblico.
Dovrai fornirlo ad uno dei gestori di identità (identity provider) abilitati, per dimostrare la tua identità, completare il processo di riconoscimento ed ottenere SPID.

Richieste di assistenza

Ho problemi di accesso con SPID, a chi mi rivolgo?

Se riscontri difficoltà di accesso relative al livello di autenticazione o alla tua identità digitale SPID, devi far riferimento all’assistenza del gestore di identità con cui lo hai attivato. I contatti di assistenza di tutti i gestori di identità sono disponibili a questa pagina: https://www.spid.gov.it/serve-aiuto.
Se il tuo problema fosse riconducibile al necessario rinnovo della password, ogni gestore mette a disposizione una procedura di recupero credenziali. Se non è stato possibile trovare una soluzione, puoi inviare una richiesta al supporto online per SPID.
Se il problema dipende dall’erogazione del servizio e non dall’accesso con SPID (e accedi con SPID ad altri servizi) devi fare riferimento al servizio di assistenza dell’amministrazione che lo eroga.

Cosa devono fare le PA che vogliono attivare SPID?

Se rappresenti una PA che vuole iniziare a fornire i propri servizi attraverso SPID, consulta questa pagina per tutte le informazioni.

Non hai trovato quello che cercavi?

Qui trovi i contatti dei servizi di assistenza di tutti gli Identity Provider.

Se il tuo gestore di identità non è riuscito a risolvere il problema o se hai una segnalazione specifica da fare invia una richiesta al supporto online per SPID.
torna all'inizio del contenuto